For Good

The Ad Store sostiene l’adozione di animali con il Bonus Pet

Sulla scia di un 2021 improntato alla ripresa e al lancio di nuove attività, THE AD STORE ITALIA prosegue nel suo percorso di organizzazione ‘positiva’, considerando il benessere di dipendenti, clienti, comunità territoriale e stakeholder un riferimento fondamentale per le proprie progettualità. Dopo l’inserimento nel team della funzione del Chief Happiness Officer, con la responsabilità di costruire, in sinergia con la Direzione, una strategia efficace e condivisa dedicata al benessere dei dipendenti, l’agenzia introduce nel programma di welfare aziendale il Bonus Pet.

“Abbiamo scelto di agevolare chi in famiglia desidera includere un animale domestico, cercando di stimolare i nostri dipendenti a considerare l’adozione di un cane o di un gatto come un ulteriore passo in avanti in un percorso di benessere, individuale ma in ultima istanza anche collettivo. Il bonus è un contributo una tantum di 200 euro per sostenere alcune spese iniziali, come quelle per il veterinario o l’acquisto di materiali connessi all’accudimento e al cibo. In The Ad Store consideriamo la presenza di animali domestici nelle nostre vite un prezioso elemento di gioia, relazione, apprendimento. Io lo sperimento ogni giorno con Aretha, il mio golden retriever di 2 anni”, spiega nella nota Natalia Borri, President & Chief Creative Director The Ad Store Italia.

Il nuovo bonus pet fa parte delle linee di azione di WE, programma di Welfare aziendale di The Ad Store Italia, che vede l’azienda impegnata nel moltiplicare le opportunità di benessere per i propri collaboratori con iniziative mirate, elaborate in modo partecipato con la propria comunità e improntate alla sostenibilità, ambientale e sociale. Grazie a WE, chi lavora in The Ad Store Italia infatti in questi due anni, ha già potuto usufruire di altre opportunità, come il bonus bebè per la nascita di un figlio, il giorno senza lavoro in regalo per il proprio compleanno, un contributo alle tasse e mense scolastiche dei figli, un contributo per i trasporti di chi lavora fuori sede, lo smart working contrattualizzato 2 giorni a settimana, opportunità di formazione, l’avvio di un programma di Emotional Welfare, il pranzo biologico cucinato quotidianamente da una chef e consegnato direttamente in agenzia.

“Siamo l’agenzia del Creativity For Humans e vogliamo diventare sempre di più dei moltiplicatori di impatto positivo. A conferma della nostra visione, che tiene le persone al centro di tutto quello che facciamo, consideriamo la felicità non come un sentimento ma come una competenza, da allenare e nutrire. In questo senso, allevare un animale domestico è esemplare e ci può insegnare molto su come coltivare la felicità, nella sua semplicità”, conclude Borri.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy