For Good

#Call4Margherita, con ActionAid e Caffeina la pizza più cara al mondo diventa un’opera NFT

Alcune funzionalità sono ridotte dalle tue preferenze!

Questo accade perché la funzionalità “Vimeo framework” usa dei cookie che hai scelto di disabilitare. Per vedere il sito completo abilita i cookies: Modifica le tue preferenze.

CAFFEINA, Digital Native Agency, che accelera gli experience brand, e ActionAid, organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della povertà e dell’esclusione sociale,  annunciano tramite una nota che la loro cooperazione ha prodotto un impatto positivo sui KPI del progetto #Call4Margherita: la pizza più costosa al Mondo.

La collaborazione, iniziata nel 2021, prende spunto dalla storia vera di una donna che, per salvarsi la vita da un compagno violento, ha chiamato la polizia fingendo di ordinare una pizza, e si è sviluppata con l’ideazione e il lancio di #Call4Margherita, la campagna di denuncia e di protesta contro la mancanza di fondi e strumenti, nel nostro Paese e nel mondo, necessari per combattere la violenza sulle donne.

Nella Main Activation di campagna Caffeina ed ActionAid hanno posizionato una teca antiproiettili in una delle principali vie del lusso di Roma, per simboleggiare quanto oggi il significato di pizza sia cambiato. La teca protegge al suo interno un cartone della pizza, rivisitato come se fosse un astuccio di un collier, che ha al suo interno una semplice pizza Margherita, ma con un messaggio: questa pizza è la più costosa del mondo perché se le donne chiamano la polizia fingendo di ordinarla, per scappare dal compagno violento, significa che una pizza è uno strumento per salvarsi la vita e vale i fondi che i Governi del mondo dovrebbero erogare per combattere la violenza di genere. Protesta perché questa pizza torni a essere una semplice pizza. Dona (qr code) #Call4Margherita.

Il tavolo di lavoro tra il team di lavoro di Caffeina e quello di ActionAid, che ha visto l’agenzia e il brand sinergicamente impegnati per mesi a quattro mani nella produzione di un video hero con protagonista Claudia Gerini, un radio e una campagna social e digital, ha generato una campagna dall’impatto positivo, confermato dai dai KPI raggiunti: 53M impression, 134k engagement, 81k click, 1M reach in target, 63k new visitors, + 293% direct traffic, 103 influencer coinvolti spontaneamente e +400 media releases.

Per evidenziare e ribadire maggiormente il prezioso valore, rispetto ai fondi mancanti, #Call4Margherita diventa anche un’opera d’arte NFT, grazie all’artista Alice Pasquini, che destinerà il ricavato per sostenere ActionAid e la lotta alla violenza di genere. L’opera, realizzata dall’artista trovando ispirazione dalla campagna, sarà in vendita grazie alla galleria d’arte 3.0 ReasonedArt.

“Penso che oggi più che mai dobbiamo creare campagne dall’impatto reale e positivo, per cambiare le cose, soprattutto quando si parla di violenza di genere che in Italia e nel mondo conta ancora dei numeri spaventosi. Perché si agisca strutturalmente sul problema e non in modo emergenziale. È questo #Call4Margherita, una campagna che non smette di dare risultati concreti, come lo dimostrano i suoi numeri del 2021 e il fatto che Alice Pasquini le abbia voluto dedicare un’opera d’arte”, commenta Valentina Amenta, Deputy Executive Creative Director di Caffeina.

Credit

Cafffeina e Caffeina Studios

Antonio Marella, Partner & Coo

Domenico Manno, Executive Creative Director

Valentina Amenta, Deputy Executive Creative Director

Andrea Guzzetti, Client Creative Director

Alessandro Lapetina, Client Creative Director

Monica Costa, Account Director

Fabrizio Giuliano, Senior Account Manager

Nicolò Citton, Senior Account Executive

Alberto Barba Sanchez, Head of Production e Regista

Davide Signorelli, Producer

Lorenzo Bassi, Senior Motion Designer

Credit NFT

Alice Pasquini, artista italiana

ReasonedArt, galleria dedicata alla Crypto Arte

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy