For Good

‘A Hand for the Future’, il piano di sostenibilità di Monini da oggi ha un logo e un nome. La firma è di Lorenzo Marini

Una mano che sorregge il mondo, guidandolo verso un futuro migliore. È un logo, ma soprattutto la rappresentazione plastica di A Hand for the Future, il naming del piano di sostenibilità di Monini che, ad un anno dal suo avvio, conferma anche nel nome lo scopo con cui il progetto decennale è nato.

Il logo, realizzato dall’agenzia LORENZO MARINI GROUP, prende ispirazione dall’icona di marca, la mano maschile, simbolo del saper fare umano e protagonista della spremuta di olive: qui viene reinterpretata come indispensabile elemento che sostiene il pianeta, se ne prende cura, assumendosene la responsabilità.

Il mondo rappresenta l’ambiente, ma anche l’umanità e la produttività, il ramo d’ulivo – simbolo dell’olivicoltura – vuole richiamare l’essenza naturale del brand e del prodotto, ma anche la generosità e la ricchezza della natura.

La scelta del colore usato crea un’uniformità cromatica con il logo commerciale dell’azienda, mentre il font è un hand-write, un tratto tipicamente usato per le comunicazioni sostenibili, richiamando la naturalità e l’artigianalità. Infine la scelta della lingua inglese, quasi scontata per un’azienda che esporta in oltre 60 Paesi e che intende esportare da oggi anche una nuova cultura valoriale nel segno della sostenibilità.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy