Media & Research

Riparte The Voice of Italy, dal 23 su Rai2. Nuovo cast e meccanismo rinnovato. Giancarlo Cani/Rai Pubblicità: “Già superata la raccolta dell’edizione 018”

Nuovo cast ed un meccanismo rinnovato: da martedì 23 aprile al 4 giugno alle 21.20 su Rai2, Radio2 , web e social, riparte ‘The Voice of Italy’. 

A condurre le 8 puntate del music talent show sarà Simona Ventura, in uno studio completamente rivisitato. Le poltrone rosse ospiteranno 4 stili differenti e due generazioni a confronto, protagonisti nazionali e internazionali della musica e dello spettacolo che combinano expertise e appeal social.

I coach alla scoperta della ‘nuova voce’ sono figli di mondi musicali molto differenti: dal poliedrico pop-rock progressive del guru dei music-talent Morgan al classico melodico italiano del cantautore napoletano Gigi D’Alessio. E poi la new generation della musica urban: la latin pop di Elettra Lamborghini e il rap di Ghe Pequegno icona hip-hop tra i più giovani.

I brand partner quest’anno saranno Google Assistant, Axa Assicurazioni, Mac cosmetics, Opel e per il secondo anno consecutivo Rocchetta (sponsor tecnico). Altri si aggiungeranno in corso d’opera.

Come ha dichiarato a youmark Giancarlo Cani, Direzione Commerciale Rai Pubblicità, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta ieri a Milano: “Il primo quadrimestre risulta essere in linea con la raccolta dell’anno scorso, segnando anche il segno + sul fronte digitale. Anche The Voice è partito bene. Abbiamo già oltrepassato i 7 milioni di euro dello scorso anno, e puntiamo a superare gli 8, prevedendo uno share medio del 10,5%. Per ora sono cinque gli investitori pubblicitari che hanno scelto di sposare il programma, ma nel corso delle otto puntate potrebbero aggiungersene altri. Per ogni sponsor è stato creato un pacchetto cross-mediale: tv, radio, cinema, social e btl”.

Nella prima fase saranno 100 gli aspiranti concorrenti che, accompagnati da una band live, tenteranno di conquistare i quattro coach, ma solo 24 di loro arriveranno alla ‘Battle‘. In questa seconda fase, i talenti di ciascuna squadra si sfideranno fra loro e solo i 12 rimasti, 3 per team, accederanno alla fase di ‘Knockout‘, l’ultima prima della finale. A questo punto spetterà a ciascun coach il compito di scegliere l’unico rappresentante del proprio team che, nella finalissima live, sarà sottoposto al giudizio del pubblico a casa.

Alla finalein onda in diretta giovedì 4 giugno 2019, i finalisti, accompagnati da un corpo di ballo e da una band di 13 elementi, verranno votati in diretta dal pubblico che potrà interagire attraverso i social network e il web. Saranno gli spettatori a casa a determinare il vincitore assoluto di The Voice of Italy 2019, che si aggiudicherà un contratto discografico con Universal Music Italia e il singolo prodotto dai 4 coach.

The Voice, format internazionale Talpa Global creato da John de Mol, in onda in 67 Paesiè prodotto in Italia da Rai2 in collaborazione con WAVY.

L’edizione 2019 di The Voice sarà Digital, ancor più delle precedenti edizioni. Un vero pass all’area che, ogni giorno su tutte le piattaforme social di Rai2 e del programma, darà la possibilità agli utenti di entrare nel backstage non solo durante la messa in onda ma anche durante la settimana quando coach e talent si prepareranno per la performance.

Indiscrezioni, approfondimenti e interviste mirate metteranno a ‘nudo’ i coach, la loro personalità e l’impegno per portare il loro team alla vittoria. Dirette social, jam session e interviste pungenti, saranno gli ingredienti che comporranno l’offerta digital, oltre naturalmente alla possibilità di rivedere le clip delle puntate e gli extra sul sito e sul canale Youtube di The Voice of Italy. Un filo diretto con i coach e Simona, consentirà al pubblico e ai fans di interagire e commentare le puntate costantemente attraverso l’hashtag #TVOI.

M.F.

Credit

Scritto da: Benedetto Calì, Alessandro Caruso, Angelo Ferrari, Agata Gambuzza, Riccardo Lupoli, Marta Marelli, Francesca Mazzantini, Simone Rossi, Francesca Todaro, Simona Ventura, Cesare Vodani

Con la collaborazione di: Paolo Bordigoni, Marco Matteo, Alessandra Porzio.

Direttore artistico musicale: Alex Uhlmann

Direttore musicale: Valeriano Chiaravalle

Scenografia: Luca Sala

Direttore artistico: Angelo Bonello

Costumi:Patrizia Peluso

Direttore della fotografia: Fabio Brera

Direttore di produzione: Dante Meneghel

A cura di: Francesca Romani e Ilaria Trisolino

Produttore esecutivo: Fabio Collini

Capo progetto: Valeria Destefanis

Regia: Piergiorgio Camilli