Media & Research

iProspect presenta su scala mondiale la ricerca ‘Lo Scenario Mobile in Europa Occidentale’

Mariano Di Benedetto, ceo di iProspect Italia (nella foto), società del Gruppo Aegis Media specializzata in digital performance on global scale, annuncia la pubblicazione de ‘Lo Scenario Mobile in Europa Occidentale’, studio realizzato da iProspect Global che fornisce una panoramica sulle strategie globali e sulle tendenze locali nei marcati Emea. Il documento, nato dalla collaborazione con Tns Global, esamina il mondo dei dispositivi mobile ed evidenzia gli insight sul comportamento e la fruizione dei mobile-user.
iProspect rivela le tendenze che portano ad una sempre crescente adozione di smartphone e tablet, le preferenze pubblicitarie, i cambiamenti nella logica di consumo multi-device dei media digitali. Facendo un ulteriore passo avanti, il documento fornisce un primer (manuale introduttivo) sulla strategia mobile e sulle iniziative che consentono ai digital marketers, di ottenere i migliori risultati facendo incorporando attività quali seo, ppc, display, location based services e altro ancora.
Le principali evidenze emerse dalla ricerca:
• Il mobile è ormai il first screen. 835 milioni i possessori di smartphone nel 2011.
• Una forte presenza mobile costituisce un vantaggio competitivo. Il 61% degli intervistati dichiara di abbandonare la navigazione di un sito poco funzionale e di visitare il sito dei competitor.
• I consumatori apprezzano la possibilità di sentirsi always connected. L’on air time si dilata.
• Il livello di engagement è più elevato rispetto al pc per tutte le tipologie di advertising
• Il mercato dei tablet si allarga e permette di stabilire relazioni durature. I possessori di tablet dichiarano che passeranno più tempo sul proprio tablet, fino al 52% in più.
Le evidenze possono aiutare gli operatori del settore a comprendere il comportamento e l’utilizzo dei device mobile e, di conseguenza, a valutare come integrare il mobile all’interno delle proprie strategie marketing.
Il documento nasce dall’esigenza dei clienti iProspect di essere più vicini ai propri consumatori, in qualsiasi momento e luogo. La penetrazione del mobile ha raggiunto oltre il 50% in Europa, ed è per questo che si è voluto fornire concreti spunti locali in grado di indirizzare verso una solida strategia mobile che metta in relazione diretta brand e mobile -consumer. Il mobile, secondo Di Benedetto, soddisfa questa esigenza grazie all’abbattimento delle barriere economico-tecnologiche. L’idea di fare uno studio di settore ha preso quindi corpo per facilitare la comprensione di un fenomeno ormai di massa e per fornire insight e spunti pratici utili per costruire una presenza mobile ad alto valore. Il mobile rappresenterà una delle prime sessioni di iProspect University in Italia.

Giulio Malegori

Per Giulio Malegori, president & ceo di Aegis Media Italia, mell’ambito del progetto di trasformazione digitale non è possibile sottovalutare l’importanza che hanno assunto i dispositivi mobile, oggi parte integrante della vita quotidiana e legame tra fisico e virtuale. Le sinergie che ne derivano hanno un impatto tra le diverse specializzazioni del Gruppo Aegis secondo cui  education all’interno significa dare maggiori opportunità ai clienti
 
 
 
La ricerca
La ricerca è stata effettuata in collaborazione con Tns Nipo ed è il risultato di una serie di studi  portati avanti da questa società. Come base di partenza per la ricerca, è stata utilizzata sia la ricerca Digital Life (basata su conversazioni con oltre 72.000 persone in 60 paesi) sia la ricerca Mobile Life (basata su 34.000 interviste con mobile users in oltre 60 paesi) . Nel corso dello studio, iProspect ha raccolto oltre 2.600 interviste in Germania, Paesi Bassi , Svezia e Inghilterra attraverso un questionario online. Tutti gli intervistati sono utilizzatori di smartphone, navigano in mobilità e sono di un’età compresa fra i 16 e i 60 anni. Per ulteriori informazioni cliccare qui.