Updating

Accenture, al via un programma per rinnovare gli spazi e l’esperienza professionale. Investimento in Italia di oltre 360 milioni di euro

Accenture annuncia il programma di rivisitazione degli spazi e arricchimento dell’esperienza lavorativa promosso con un investimento complessivo di oltre 360 milioni di euro e 70.000 metri quadratiIl programma partirà dalla città di Milano, con il Forward Center di Via Nino Bonnet e il Forward Hub Milanofiori Nord.
Attraverso i Forward Building, questo il nome scelto per i nuovi edifici che vedranno la luce entro il 2021, Accenture si pone l’obiettivo di arricchire l’esperienza professionale dei propri dipendenti e abilitare nuovi modelli di lavoro che, attraverso elementi come la co-creazione e la collaborazione, permettono di comprendere le esigenze dei clienti e offrire, in tempi rapidi, soluzioni innovative per risultati distintivi. Il tutto in un contesto fortemente inclusivo nei confronti dell’ecosistema che potrà beneficiare di una realtà moderna, partecipativa e aggregante.
Il programma di rinnovamento partirà dalla città di Milano, con il Forward Center di Via Nino Bonnet, a pochi passi da Corso Como e, successivamente, con il Forward Hub Milanofiori Nord. Seguiranno Roma e altre sedi italiane.

Questo programma rappresenta inoltre un passo fondamentale nella strada già intrapresa da Accenture per guidare le aziende nella delicata transizione verso il ‘nuovo’. Un percorso che negli ultimi anni ha visto nascere in Italia realtà come l’Accenture Customer Innovation Network realizzato nel 2017 a Milano, e, solo un anno dopo, l’Accenture Industrial IoT Innovation Center di Modena e l’Accenture Cloud Innovation Center di Roma. Ma anche una risposta concreta all’elevato ritmo di crescita nel Paese dove, nell’anno in corso, Accenture ha assunto 3.000 persone confermando la media di 2.500 nuovi ingressi l’anno nell’ultimo triennio.

Il Forward Center di Via Bonnet è in corso di riqualificazione da parte di Coima SGR, mentre il nuovo Forward Hub Milanofiori Nord sarà realizzato nel comune di Assago dalla società Milanofiori Sviluppo, operatore immobiliare interamente controllato da Brioschi Sviluppo Immobiliare. La progettazione degli interni è affidata a Coima Image per Via Bonnet e Studio 967 Architetti Associati per Milanofiori Nord.