22
Nov

Schermata 2016-11-22 alle 20.41.06

Dove ci condurranno le innovazioni, e cosa significano per le marche; quali tendenze plasmeranno la cultura popolare; cosa ne è del tempo tra lavoro e tecnologia; quanto conta la velocità nella vita di tutti i giorni e come aiuta a lavorare meglio insieme; quanto l’attenzione dei consumatori per tutto ciò che è innovativo guidi ormai Ricerca & Sviluppo delle aziende; cosa produce il tentativo di umanizzare la tecnologia e come il virtuale può raccontare meglio il reale. E ancora, è vero che l’orizzonte, ormai, non ha più limiti? eEdove può portare la strada dell’Industry 4.0?

Intorno a questi e altri temi si sono alternate le conversazioni, senza alcuno schema, ma solo un palinsesto personale di occasioni tra cui fare zapping, muovendosi tra l’una e l’altra area, allestita in quello che per un giorno è diventato il campus dell’innovazione di Mindshare.

Commenta nella nota Roberto Binaghi (nella foto in apertura), Ceo Mindshare: “Il mondo della comunicazione sta cambiando a gran velocità e Mindshare vuole trarne il maggior vantaggio competitivo per i  clienti. In Mindshare non ci fermiamo mai e, coerentemente con il nostro motto ‘niente regole, solo risultati’, ci sfidiamo ad essere ogni giorno provocatori e a spingere i confini dell’innovazione sempre oltre. Così è nato Huddle, una giornata per essere coinvolti in prospettive del tutto nuove, partecipare a stimolanti dibattiti, fare domande, contribuire alla discussione. Huddle è una ‘non-conferenza’: ognuno infatti ha potuto scegliere quali interventi seguire, condividendo i contributi di ospiti dalle esperienze più varie, ciascuno dei quali ha portato in Huddle la sua visione del futuro. Un modo nuovo e diverso di fare le cose coerente con la nostra filosofia”.

Norina Buscone, Vice President Research GroupM

Norina Buscone, Vice President Research GroupM

Tecnologia, giornalismo, televisione, innovazione digitale sono stati così al centro di un palinsesto composto da 24 interventi che si sono alternati nel corso della giornata in 4 aree tematiche ricavate all’interno degli uffici di Mindshare. E, fra un intervento e l’altro, ospiti e partecipanti hanno avuto a disposizione due Experience Room curate da Google e Ubisoft dove fare nuove scoperte.

Hanno partecipato IBM con Luca Altieri, Nicola Palazzo e Alessandro Zonin, rispettivamente Director of Marketing, Communications and Citizenship Italia,  Cognitive Solution Leader Italia, Social / Digital Media Strategy Leader; Facebook con Emmanuel Dollé Sales and Client Solutions Director Southern Europe; Google con Tilke Judd,  Product Manager Google Research Team Emea, e Irene Montone, Branding Agency Head; 72andSunny con Carlo Cavallone Executive Creative Director & Partner; Amazon con Philip Missler e Michele Giliberti, rispettivamente Director Amazon Media Group Germania e Head of Amazon Media Group Italia: TIM con Francesca Reich Consumer Digital Market Director.

Firme del giornalismo ed esperti di public affair hanno portato la loro riflessione su come siano cambiati informazione e relazioni con i media e come siano destinati a cambiare ancora: Gianluigi Paragone, La7, ha affrontato la trasformazione dirompente della tv; Toni Muzi Falconi, Senior Counsel Methodos e co-fondatore di DigiDig, ha presentato un progetto di lobbying affinché gli algoritmi possano diventare spazio pubblico; Beppe Severgnini, Virgin Radio, ha condiviso i suoi ‘Consigli sul giardinaggio delle idee’. I giornalisti sportivi hanno portato l’attenzione sull’innovazione in contesti allargati, da Massimo Caputi, Il Messaggero, a Pierluigi Pardo di Mediaset Premium, mentre Andrea Monti, direttore Gazzetta dello Sport ha dialogato con il coach Dan Peterson.
Contributi anche di Mera Rotev Naaman, Head of Verizon Ventures Israel and Nautilus by AOL; Alessandro Militi, Vice President Marketing & Sales Fox; Giampaolo Tagliavia, Chief Digital Officer RaiAI; Remo Tebaldi Direttore Canali Sky.

Antonio Converti, Amministratore Delegato Italiaonline, è intervenuto sul tema dell’Industry 4.0; Luca De Biase, Direttore di Nova/Il Sole 24 Ore, e Massimo Russo, Direttore Generale Divisione Digitale del Gruppo L’Espresso, sulle implicazioni dell’informazione declinata in versione digitale e social; Francesca Parviero Digital Hr Strategist, Senior Partner BigName & Official Linkedin Emea Talent Solutions Partner, sull’idea di essere permanentemente ‘in beta’ per l’innovazione professsionale e delle organizzazioni.

Gli ospiti di Huddle hanno anche potuto incontrare esponenti di alcune delle nuove realtà digitali apparse sulla scena italiana: Luca Di Cesare, Managing Director SmartClip; Andrea Febbraio, Co-founder Teads; Mary Franzese, Co-founder & CMO Neuron Guard; Ugo Parodi, Giusino Founder & Ceo Mosaicoon, start-up che rende virali i video ed è stata premiata come una delle società più innovative in Europa.

 










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie