For Good

Reflection, Gruppo Orsero invita a riflettere sullo spreco alimentare con la capsula che arriva dallo spazio

Una capsula è atterrata al Parco Sempione di Milano. Proviene da un pianeta sconosciuto. C’è una vita più sostenibile e con meno sprechi alimentari nell’Universo?

È per invitare a riflettere su questi temi che il Gruppo Orsero ha creato un’installazione immersiva che sarà visitabile in Piazza del Cannone a Milano dal 26 al 29 maggio.

Si tratta di un cubo specchiato, all’interno del quale, in una camera immersiva fatta di ledwall e pareti specchiate, i visitatori godranno di una esperienza che li porterà a riflettere sulle dimensioni del problema dello spreco alimentare e sulla necessità di reagire. Da qui il payoff di Reflection: it’s time for your reaction.

Dopo le suggestioni della camera immersiva, le persone potranno informarsi sui dati dello spreco alimentare e sulle azioni possibili per contrastare il fenomeno. Inoltre, incontreranno i volontari di tre associazioni partner dell’iniziativa, cui Gruppo Orsero ha voluto dare voce e spazio: Recup, Fondazione Banco Alimentare e Pane Quotidiano. Sarà presente anche l’app Too Good To Go: coloro che parteciperanno sul sito www.reflection.it a un test, potranno ricevere in omaggio una box di frutta salvata dallo spreco grazie alla start-up danese e a Orsero.

Reflection nasce dall’impegno, preso da Gruppo Orsero nel suo Piano di Sostenibilità, di promuovere stili di vita sostenibili e buone pratiche per ridurre gli sprechi alimentari. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Milano.

QUIQUEG, agenzia di comunicazione integrata, ha curato storytelling e immagine coordinata di Reflection, ha realizzato la campagna stampa e digital, ha creato il web design del sito (il cui sviluppo è stato realizzato da Incode), ha prodotto i contenuti social (compreso il filtro Instagram, sviluppato sempre da Incode) e ha sviluppato la creatività del video immersivo (prodotto da Resolute Studio).

WOA Creative Company ha ideato il naming dell’operazione e ha curato la parte fisica dell’installazione, sia a livello di progettazione creativa che di produzione esecutiva, in collaborazione con Innscena, D&D e Nada+s.

Area62, Phygital Agency, si è occupata dello staff e dell’attivazione live.

Lamè PR ha gestito l’ufficio stampa e le digital Pr.

Credit

Gruppo Orsero

Silvia Balconi: responsabile comunicazione

Mattia Beda: direttore marketing e comunicazione

Quiqueg

Massimo Verrone: direttore creativo esecutivo

Eleonora Petrolati: graphic designer e art director

Elisa Villa: art director

Francesca Sansovini: junior art director

Claudia Bavelloni: senior copywriter

Pietro Cattaneo: junior copywriter

Livia Nardone: junior digital project manager

Ian Davies: traduttore

Irene Bruni: on-call opinion giver

Marco Andolfato: direttore clienti

WOA Creative Company

Davide ‘Asker’ Carioni: creative director

Giuliana Pajola: executive producer

Edoardo Olivetto: creative coder

Nicolò De Vecchi: videomaker

Donatello Bono: videomaker

Riccardo Apeddu: videomaker

Marco Marchetta: fotografo

Resolute Studio

Francesco Briganti: motion designer

Enrico Meloni: 3D artist

Nico Angelone: creative technologist

Incode

Andrea Antonelli: front-end developer

Matteo Vella: front-end developer

Area62

Antonio Travascio – coordinamento

Daniele Simonini – consulenza tecnica, produzioni

Alessia Pisati – staff e logistica

Lamè PR

Licia Ahmed: ufficio stampa e digital PR