For Good

Osservare e monitorare i reati sul territorio di Milano. E’ l’idea di Mine Crime, startup che vuole creare un Osservatorio sulla criminalità locale con l’obiettivo di mappare i micro dati sugli illeciti urbani e renderli disponibili per l’analisi dei rischi delle aziende

Giacomo Salvanelli, Founder

Raccogliere i dati sugli illeciti, analizzarli, confrontarli e poi creare una mappatura che possa essere utilizzata per l’analisi del rischio, sia per le aziende che per le istituzioni: è il progetto di Mine Crime, startup fondata a Settembre da Giacomo Salvanelli, che ha deciso di proporre non un’alternativa alle forze dell’ordine, quanto piuttosto un supporto da cui possano trarne beneficio aziende, commercianti e liberi cittadini.

“Con Mine Crime vogliamo fornire gli strumenti adatti per poter avere quel ruolo di cittadini attivi e consapevoli che i commercianti e i privati sono propensi ad abbracciare. Ecco perché siamo in comunicazione con associazioni delle forze dell’ordine e con altre associazioni che si occupano di sicurezza sul territorio di Milano per poter dare le più giuste indicazioni per segnalare gli illeciti”, spiega Salvanelli nella nota.

L’obiettivo futuro di Mine Crime è diventare una piattaforma di segnalazione di episodi legati alla microcriminalità e una società di consulenza che, attraverso questi dati raccolti nei prossimi anni, possa svolgere analisi di rischio per altre aziende, come retail, gdo, assicurazioni, mercato immobiliare e altre tipologie di mercati.

Per farlo, sta costruendo una rete, una community, formata ad oggi da oltre 100 commercianti e realtà istituzionali associative nell’area di Milano. Allo stesso tempo, nella community, ci sarà anche la possibilità di conoscere degli esperti di sicurezza e avere aggiornamenti da loro sulle materie legate al tema grazie alla partecipazione a webinar e altre attività di formazione che saranno utili ai commercianti e ai liberi cittadini.

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy. Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie policy