Creative & Communication

The Ariston Comfort Challenge è anche documentario by Discovery. Un’avventura epica con storytelling che convince. E c’è pure la Csr, che creativamente emoziona. Su tutto, l’aver saputo fare sistema, con direzione magistrale

Francesca Sorge, Brand Solutions Director Discovery Media

Di tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione: brand, agenzia, casa di produzione. Ne parliamo con Francesca Sorge, Brand Solutions Director Discovery Media.

Un progetto di comunicazione che diventa documentario, perché e cosa vi ha convinto?

“Quando JWT ITALIA ci ha presentato per la prima volta il progetto su carta abbiamo subito capito che c’erano tutti gli ingredienti per realizzare un documentario in vero stile factual Discovery: la sfida tra uomo e ambiente, gli aspetti ingegneristici e gli ostacoli dettati dalla situazione ambientale legati a tutte le fasi di costruzione della casa del Comfort Ariston Thermo  in loco. Un’avventura epica in linea con lo storytelling di molti dei nostri programmi. A questo si è sommata da subito la volontà di Ariston Thermo di condividere con noi la linea di sviluppo editoriale in modo da rendere ancora più coerente il contenuto del documentario alla cifra stilistica dei canali Discovery (DMAX per l’Italia e Discovery Channel per Spagna, Romania e Russia)”.

Quanto Ariston diventa un modello per altri brand costruendo circoli virtuosi win-win tra marca, broadcaster, collettività; insomma, realizzando una purpose anche sociale?       

“Il tema del Csr sta diventando rilevante per le aziende in un’ottica di strategie marketing e di comunicazione. Il pubblico è sempre più informato e attento ai temi legati alla salvaguardia dell’ ambiente e delle sue risorse e vuole trovarsi ingaggiato in una comunicazione valorialeda parte dei Brand su questi argomenti.

Le Marche, come Ariston Thermo, che investono in progetti con questa finalità e si impegnano a comunicarlo attraverso modelli di content marketing, fanno emergere la loro voce in un panorama mediatico affollato, contribuendo alla crescita della brand awareness e del brand trust.

Discovery è da sempre attenta alle tematiche sociali che trovano spazio di racconto nei nostri programmi e nelle nostre campagne (il 25 novembre lanciamo su Real Time e DMAX la nuova campagna Contro la Violenza sulle Donne che già nel 2017 ha raccolto grandi consensi di stampa e pubblico). Questo è stato un elemento che ha ulteriormente contribuito al perfetto ‘fit’ per la distribuzione di The Ariston Comfort Challenge”.

La creatività conta. Anche quando in gioco c’è un tema alto come la salvaguardia ambientale?

“La creatività conta sempre! Soprattutto quando si trattano temi di social responsability. La chiave di successo è quella di emozionare e coinvolgere gli spettatori con storie che facciano riflettere e abbiano insite un portato educazionale-informativo”.

Il ‘complimento’ che vi sentite di fare ad Ariston e al team (agenzia JWT ITALIA, casa di produzione INDIANA PRODUCTION (aka INDIANA) ) che ha lavorato al progetto?

“Il grande lavoro di squadra. L’esempio di perfetta e sinergia tra tutti i player della filiera che hanno saputo contribuire in modo integrato alla ‘messa a terra’ del progetto. Grazie anche a una grande direzione di orchestra.”

Come è cambiato il linguaggio dei documentari, quali le nuove frontiere e anche le eventuali nuove opportunità di comunicazione per le marche? 

“Genere e linguaggio dei documentari si orientano verso il racconto dei grandi  temi di attualità; la vera nuova frontiera è sicuramente rappresentata dalle marche che trovano in questo genere televisivo il contenitore migliore per brand telling. Sono infatti molte le aziende che sentono l’esigenza di comunicare la propria identità, patrimonio culturale e valori di impresa al proprio pubblico. Un’opportunità per costruire rapporti positivi e favorire connessioni emotive che permettono alle aziende di distinguersi”.