People

Sabini/McCann WorldGroup Milano: i Leoni vinti da Responsibly sono frutto di un lavoro che ha coinvolto tutte le sigle, da McCann Erickson a Mrm, fino a UM. Ho sempre creduto nei premi. Siamo ancora in lizza nei Film. Gli spot, Made in Italy by Think Cattleya, regia di Umberto Carteni. E’ una campagna che dimostra come più il budget è leggero più la creatività va spinta

Ce lo diceva già un anno fa Alessandro Sabini, Chief Creative Officer McCann WorldGroup Italia, con l’orgoglio, oggi, di ribadirlo festeggiando i 3 Leoni vinti a questo Cannes grazie alla campagna per Responsibly The BeerUbrew. Un bronzo nel Direct, un Argento e un altro Bronzo in Promo & Activation.

“Il senso sta tutto nell’idea. Aver sfruttato tutti i brand del mondo della birra per creare una campagna pro Responsibly. Chi infatti non parla di bere responsabile? Tra l’altro un modo per sottolinearne l’importanza, oltre che per supportare e rivendicare le produzioni dei birrifici indipendenti. Ci siamo divertiti. E’ stato bello lavorare coinvolgendo tutti i brand del gruppo. Progetti così fanno bene, motivano, rivitalizzano, creano coesione, squadra, stimolano i talenti a esporsi e pure li attraggono. Un circolo virtuoso, un volano. Ed essere premiati a Cannes conta. Ormai non è più il Festival della pubblicità. C’è spettacolo, ci sono le aziende, i politici, i pensatori. Molto ruota intorno alla comunicazione come è oggi diventata e intesa. Comunque non stiamo alzando il calice del brindisi definitivo. Siamo ancora in lizza nei Film. E le dita restano incrociate, esortando tutti a credere nella creatività. Perché soprattutto quando ci sono piccoli budget, o è dirompente, o non se ne accorge nessuno”.

Responsibly The Beer/Ubrew