Media & Research

Per Varilux un piano media tra tv, web e social. E c’è anche il circuito Cinema di Rai

Cinque settimane on air con oltre 15mila passaggi, due mesi online, un posizionamento premium negli eventi più seguiti, questo il piano media Varilux 2019 a cura di WAVEMAKER che prevede la programmazione dal 12 maggio al 15 giugno, un’operazione trasversale B2B e B2C con declinazione sui mezzi: tv, digital, social e web.
Lo spot Essilor ideato da PUBLICIS, attraverso una protagonista femminile in target prodotto, si propone al grande pubblico con uno storytelling che ruota intorno a lei e alle sue attività quotidiane, personali e lavorative, che la portano a essere attiva su più fronti, e supportata dalle sue lenti progressive Varilux – brand di punta dell’azienda che quest’anno compie sessant’anni dalla sua invenzione. Una call to action chiude lo spot invitando i telespettatori a rivolgersi al proprio centro ottico di fiducia e visitare il sito per conoscerne i dettagli.
 
Alla pianificazione televisiva si affiancherà la campagna web, che oltre ad una campagna di video e display in programmatic con atterraggio sul sito aziendale, prevede anche l’utilizzo di articoli nativi e video social. Il planning coinvolgerà portali affini al target di riferimento del brand, canali di video-sharing come Youtube (con video pre-roll) e i cosiddetti servizi della ‘tv del giorno dopo’ (Raiplay e Videomediaset) con attività di video-advertising. Esperienziale è il nuovo contenuto veicolato sui social: immagini e video sfuocati, la cui visione viene messa a fuoco con il passaggio del mouse. 
A tv e web si aggiunge una campagna Cinema di 2 settimane – dal 13 al 26 giugno – sul circuito RAI: più di 600 sale trasmetteranno lo spot Manifesto di Essilor, un video istituzionale di 60 secondi che celebra i diversi portatori di lenti Essilor, per un totale di più di 33000 passaggi.
La comunicazione verso il consumatore finale attraverso una campagna multicanale, resta dunque al centro della strategia di Essilor con un investimento totale così suddiviso: 77% su canali Tv e 23% sul Digital.