Updating

Nuovo assetto organizzativo per Publicis Communications Italy. Nominati i vertici italiani della struttura che raggruppa i principali brand di Publicis Groupe, tra cui Leo Burnett, MSL, Publicis e Saatchi & Saatchi. Daniela Canegallo nominata CEO, Giorgio Brenna Presidente e Bruno Bertelli Leader Creativo

Nuovo assetto per le attività italiane di Publicis Communications, in linea con la strategia ‘Power of One’ annunciata all’inizio dell’anno, finalizzata a supportare sempre più efficacemente il business dei clienti attraverso una perfetta alchimia fra creatività e tecnologia.

Daniela Canegallo (nella foto a lato) è stata nominata Ceo di Publicis Communications Italy, ruolo che si aggiunge a quello di Ceo di MSLGROUP Italia, e opererà così come Country Leader con la responsabilità di tutte le attività in Italia.

Giorgio Brenna, Global Client Leader di Fiat Chrysler Automobile (FCA) e Presidente di Leo Burnett, è stato nominato Presidente di Publicis Communications Italy, mettendo a disposizione il suo know-how strategico e la sua conoscenza del mercato italiano.

Bruno Bertelli
Bruno Bertelli

A Bruno Bertelli, Global Chief Creative Officer di Publicis Worldwide e Ceo di Publicis Italia, è stata assegnata la carica di Leader Creativo e lavorerà fianco a fianco con Daniela Canegallo sul fronte di tutte le attività che possano garantire l’eccellenza creativa in Italia.

Commenta Canegallo nella nota: “E’ un grande onore aver ricevuto la fiducia del Gruppo. Ed è un grande piacere lavorare con professionisti di prim’ordine. Sia che si tratti, come nel caso di Bruno Bertelli, di creativi di reputazione internazionale, sia di quanti stanno dando il loro prezioso contributo nella cura dei clienti e in tutti gli aspetti di gestione di una grande struttura ai vertici del mercato. Sono certa che sia un passo importante che porterà grandi soddisfazioni”.

Giorgio Brenna
Giorgio Brenna

Aggiunge Brenna: “Sono molto contento della struttura che il gruppo si è dato nel nostro Paese. Confido che questo nuovo assetto ci consentirà di essere sempre più competitivi sul mercato”.