Market & Research
Powered by Ainem

Neuromarketing International Summer Camp Alghero – Parco Naturale di Porto Conte, 21 – 23 settembre 2018

Il Neuromarketing International Summer Camp 2018 è la prima edizione di un evento annuale che Ainem (www.ainem.it), l’Associazione Italiana di Neuromarketing fondata da Caterina Garofalo e Francesco Gallucci, organizza dal 21 al 23 settembre per promuovere questa disciplina innovativa in Italia.
L’evento ideato da Ainem propone un modello di formazione innovativo e coinvolgente, rivolto a manager, imprenditori, professionisti, startup, consulenti, neolaureati, che ritengono l’innovazione delle neuroscienze applicate al business una delle leve fondamentali per il futuro delle proprie aziende.
 
“Le parole chiave dell’evento – dichiara Caterina Garofalo, Presidente di Ainem – saranno connettersi e condividere. Infatti, il Summer Camp di Alghero favorirà la condivisione delle conoscenze sul neuromarketing grazie ai contributi scientifici di 30 speaker italiani e internazionali e le esperienze dei partecipanti.
Le idee e i contributi di tutti apriranno nuove connessioni e svilupperanno nuove prospettive di pensiero in 4 importanti ambiti applicativi: advertising everywhere, people&organization, marketing&retail, digital life.”
 
Tra gli speaker internazionali segnaliamo la partecipazione per la prima volta in Italia di: Nestor Braidot (www.braidot.com), dall’Argentina guru nel mondo latino-americano, autore di 30 libri su le neuroscienze applicate al business e al management, Dalibor Sumiga dalla Croazia, esperto di behavioral and guerrila marketing con il neuromarketing, infine Nick Harmsen dalla Svezia, tra gli esperti mondiali di eyetracking.
I contributi scientifici italiani di altissimo livello saranno da parte di Vincenzo Russo, direttore del Behavior and Brain Lab dello Iulm,Carlo Oldrini, direttore del Behavioral Shopping Lab di Ipsos, Andrea Saletti, esperto di neuro web marketing,  Francesco Gallucci, pioniere della materia in Italia, e molti altri.
 
Perché in Sardegna e in un parco naturale? Perché il cervello lavora meglio in un contesto naturale lontano dalla città, qual è l’ambiente naturale del Parco di Porto Conte (Alghero), in cui il forte coinvolgimento esperienziale offerto dalla natura e dal paesaggio favorirà certamente l’apprendimento e la creazione di nuove connessioni cognitive. Infatti, come ci dicono le neuroscienze, le emozioni legate alle esperienze aumentano le capacità di apprendimento e di memoria.
 
Perché le aziende e i manager dovrebbero partecipare ad un evento sul neuromarketing?
 
“Il Neuromarketing International Summer Camp -– afferma Francesco Gallucci, Vicepresidente di Ainem – è un’occasione imperdibile per entrare in contatto diretto con il neuromarketing, un nuovo strumento manageriale che è considerato dagli analisti più importanti del mondo tra le cinque innovazioni di successo che cambieranno il modo di fare business nei prossimi anni.”
 
E’ importante sottolineare che iI Neuromarketing è l’applicazione delle conoscenze e delle pratiche mutuate dalle neuroscienze al marketing, allo scopo di analizzare i processi non-consci che avvengono nella mente del cliente e che influiscono al di sotto della sfera cosciente sulle decisioni di acquisto o sul coinvolgimento emotivo verso un brand.  Il neuromarketing può essere di grande aiuto per le aziende, anche se piccole, perché consente di valutare in anticipo l’efficacia dei propri prodotti, dei packaging, della comunicazione omnicanale e social, ottenendo vantaggi in termini di riduzione dei costi di progettazione, di miglioramento delle performance di vendita e di incremento della customer experience.