Media & Research

Mediaset impedisce a Vivendi di votare. Cda, non sono legittimati

Mediaset, pur aprendo le porte dell’assemblea a Vivendi, ha deciso di impedire sia ai francesi che alla fiduciaria Simon di votare. Vivendi, riferisce l’Ansa, condanna la decisione riservandosi di contestare in tribunale le delibere di oggi. La partecipazione in Mediaset è stata acquistata “in violazione del contratto dell’8 aprile 2016 (quello per la cessione di Mediaset Premium, ndr) e del Testo Unico della Radiotalevisione” ha sottolineato Mediaset concludendo che Vivendi e il suo fiduciario Simon “non sono legittimati all’esercizio dei diritti amministrativi (ivi incluso il diritto di voto)”. “E’ contraria a tutti i principi fondamentali della democrazia degli azionisti. E’ illegale e contro gli interessi di Mediaset e, in particolare, dei suoi azionisti di minoranza” rispondono i francesi che si riservano “il diritto di contestare in tribunale la validità delle delibere adottate in data odierna”.