Updating

Lorenzo Marini è l’unico creativo pubblicitario ammesso tra designer e artisti italiani selezionati per il progetto L’Ultima Cena-Omaggio a Leonardo da Vinci

Voluto e organizzato dal curatore Giacinto di Pietrantonio. Insieme a Lorenzo Marini, LORENZO MARINI GROUP, Alessandro Mendini, Fabio Novembre, Mario Airò, Atelier Biagetti, Jan Fabre, Ugo La Pietra, Paola Pivi, Denis Santachiara, Ovo. Artisti e designer di fama internazionale selezionati e invitati a reinterpretare e progettare i posti a tavola dell’Ultima Cena, come omaggio al cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci.

Il progetto nasce dall’idea di realizzare set di piatti e bicchieri che siano pezzi d’arte, nuovi e unici, che possano far incontrare l’arte e il design con l’impegno sociale. Lo scopo è quello di dare opportunità di lavoro ai detenuti del carcere di Cosenza che, lavorando con prodotti e ceramiche di tipica tradizione calabra, possono cimentarsi nella realizzazione di una piccola serie di set da tavola.

Lorenzo Marini

Lorenzo Marini si è dedicato al lavoro sperimentando una progettualità diversa e artistica che ha dato modo di estendere il suo concetto di creatività applicata all’arte.

Nel set firmato dal pubblicitario troviamo un concetto creativo che intende unire la parola al gusto. Lettere libere dalla loro funzione tradizionale che intrattengono lo sguardo, arricchiscono di colori il bianco del piatto, ma soprattutto diventano emoticons alfabetici.

Lorenzo Marini dichiara nella nota: “In queste mie opere d’arte il piatto non è decorato, ma parla. I piatti contengono un prodotto elementare ma prezioso. Il cibo va rispettato, accompagnato, valorizzato. Ogni mia Type vuole dunque superare il contenuto e celebrare un messaggio. La bellezza estetica, la narrazione artistica che sposa il gusto e il piacere di un buon cibo.”

L’esposizione dei progetti avrà luogo da venerdì 5 aprile a domenica 14 aprile, presso lo showroom Drumohr di via Manzoni 45, a Milano, in concomitanza con il Miart e il Salone del Mobile. Il Vernissage si terrà venerdì 5 aprile, dalle 17.