Market & Research

Firmato accordo quadro tra Electrolux Italia e Roncadin

Si è tenuto venerdì scorso presso la sede di Unindustria Pordenone l’incontro tra Electrolux Italia e la società Roncadin Spa per la sottoscrizione dell’Accordo Quadro relativo al programma di ricollocazione professionale di dipendenti Electrolux.

Electrolux Italia, in relazione all’implementazione dei propri Piani Industriali e nell’ambito del Piano Sociale per la gestione delle eccedenze strutturali, ha individuato, grazie all’intermediazione di Unindustria Pordenone, la società Roncadin quale realtà del territorio disponibile ad assumere personale eccedentario dello stabilimento di Porcia.

Con il presente accordo, Roncadin, secondo i propri tempi e le proprie esigenze organizzative e nell’ambito dei propri piani di selezione, conferma la disponibilità ad assumere con contratto a tempo indeterminato fino a 80 dipendenti di Electrolux, impiegandoli all’interno della propria realtà aziendale e facendosi carico della loro riqualificazione e formazione professionale. L’adesione a questo percorso di possibile ricollocazione prenderà avvio solo a fronte di una scelta individuale e volontaria dei dipendenti di Electrolux.

Con il presente accordo, Electrolux conferma gli impegni assunti con il Governo nel 2014 che prevedevano, nell’ambito del piano industriale per il sito di Porcia, la creazione di concrete opportunità di reimpiego per un determinato numero di lavoratori eccedentari.

Roncadin nel corso dell’anno completerà la costruzione di un nuovo stabilimento a Meduno con due nuove linee di produzione, la prima delle quali entrerà in funzione entro l’estate.

Nella foto, da sinistra: il presidente di Unindustria Pordenone Michelangelo Agrusti; il presidente di Roncadin SpA Edoardo Roncadin; l’AD di Electrolux Italia Ernesto Ferrario; il country HR manager di Electrolux Italia Marco Mondini; il coordinatore Area Lavoro di Unindustria Pordenone Giuseppe Del Col