Digital

E’ partita la prima edizione di Optima Erasmus, programma che favorisce la crescita personale e professionale degli studenti universitari italiani finanziando il loro Erasmus con Borse Speciali e favorendo il contatto e l’incontro degli studenti interessati con il pubblico del web e delle aziende

Optima Erasmus è un esperimento di #sociality, dove gli studenti sono chiamati a raccontare e condividere la loro esperienza di studio all’estero attraverso un canale web social messo a disposizione da Optima.

L’impegno quotidiano degli otto Optima Erasmus Students nella produzione dei loro diari social su optimaerasmus.com consisterà in attività di storytelling riguardanti gli ambiti di studio e tempo libero.

Gli Optima Erasmus Students sono chiamati ad aumentare il proprio sociality-ki partecipando ai sociality-Dojo, attività atte a mettere in evidenza le attitudini dei ragazzi che serviranno al pubblico per valutare la creatività, lo spirito d’iniziativa e le capacità di problem solving di ciascuno di loro.
Il pubblico del web sarà coinvolto nell’iniziativa ed esortato a partecipare esprimendo la propria preferenza sul materiale prodotto dagli studenti. A seconda del sociality-ki accumulato, ogni Optima Student si muove verticalmente nella classifica di Optima Erasmus, visibile sia in home page che nella pagina sociality-Dojo.

La crescita dei profili personali degli otto studenti, delle loro capacità e competenze, attraverso il confronto con un contesto universitario differente da quello di appartenenza sarà seguito anche dai manager delle aziende in target che offriranno agli Optima Erasmus Students un tirocinio/stage a chiusura del programma Optima Erasmus.

Per l’anno 2014, Optima assegna una Borsa Speciale Optima Erasmus del valore di euro 2.000 ciascuna a otto studenti, già vincitori di Borsa Erasmus Studio e in partenza nel secondo semestre, di cui quattro provenienti dagli atenei napoletani (Università degli studi di Napoli Federico II e Università degli studi di Napoli L’Orientale) e quattro provenienti da altri atenei (Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Università della Calabria e Università degli Studi di Catania), votati e selezionati dal pubblico dei social network.