Media

Due talk show del Social Radio Lab alla Social Media Week di Roma hanno raccontato dati, trend e casi studio sull’utilizzo di web e mobile da parte delle radio commerciali. Ecco le più seguite

Il 24 e il 25 settembre scorsi si sono svolti alla Social Media Week di Roma due talk show che hanno coinvolto cinque radio nazionali commerciali e più di 150 partecipanti sul tema della nuova comunicazione radiofonica integrata grazie alle tecnologie web e mobile. Organizzati dal Social Radio Lab – laboratorio-community online di professionisti radiofonici e comunicatori web e mobile dedicato all’informazione, ricerca e condivisione sull’evoluzione della comunicazione radiofonica – i due eventi hanno confermato quanto anche la radio sia social.

Infatti, la quasi totalità delle 22 radio monitorate dal Social Radio Lab non solo propone siti internet e app, ma vanta anche profili ufficiali su Facebook e Twitter utilizzati quotidianamente per aggregare, fidelizzare e coinvolgere la propria community di ascoltatori.

Radio Italia solomusicaitaliana, che domina su Facebook davanti a Radio Deejay e RTL 102.5, ha raccolto finora 2 milioni e 200mila fan. Radio Deejay invece su Twitter può vantare quasi un milione e mezzo di follower, precedendo Radio 105 e RDS. 

YouTube, utilizzato dal 77% delle emittenti, vede prevalere Radio Globo con 26 milioni di visualizzazioni del canale principalmente grazie a video virali come Pulcino Pio. Negli ultimi mesi è inoltre salito al 59% l’utilizzo di Instagram, dove prosegue il testa a testa tra due brand del Gruppo Finelco: Radio Monte Carlo 2 (12.600 follower) e Radio 105 (12.400). Su Spotify invece Radio 105, RMC e Virgin Radio vantano una media di 26.000 follower. 

Schermata 2014-10-02 alle 20.36.43