Media & Research

Continua ‘Storie in bicicletta’, format di Linea Verde che vede protagonista Le Stagioni d’Italia, nato dalla collaborazione tra il brand di Bonifiche Ferraresi e Rai Pubblicità 

Gli ultimi mini-episodi previsti per la Stagione 2019 di Storie in bicicletta – Linea Verde vedranno come protagonisti il mondo delle api e la produzione di miele, del riso e le bellezze del Delta del Po’ dal quale nasce, delle olive e dell’olio, i cereali e i grani teneri per la produzione delle farine.

Domenica 20 ottobre Storie in bicicletta entra nel suo secondo e ultimo capitolo per la stagione 2019. Tra il 20 ottobre e il 17 novembre andranno infatti in onda, sempre alle 12.20 su Rai 1, i nuovi 5 mini-episodi del progetto nato dalla collaborazione tra Rai Pubblicità e Le Stagioni d’Italia, marchio alimentare di Bonifiche Ferraresi, la più grande azienda agricola italiana con oltre 7000 ettari di terreni di proprietà in Italia, nata nel 1871 e attiva nella coltivazione e commercializzazione di prodotti agricoli e confezionati.

Dopo aver raccontato il grano antico Senatore Cappelli e la filiera della pasta, la coltivazione e il confezionamento dei legumi, Storie in Bicicletta ha accompagnato i telespettatori in un viaggio che porta le erbe officinali coltivate nella tenuta di Bonifiche Ferraresi in Sardegna a diventare tisane Le Stagioni d’ Italia nella sua azienda di Cortona, concludendo la prima parte della Stagione domenica 13 e portando i consumatori nel mondo dei grani duri.

Il nuovo ciclo di mini-episodi parte domenica 20 in Toscana dove Beppe Convertini, il conduttore di Linea Verde insieme a Ingrid Muccitelli, conoscerà la vita delle api. Nella puntata successiva si approfondiranno i grani teneri e le farine, mentre a novembre, Storie in bicicletta descriverà la filiera dei cereali e del riso, per concludere poi il 17 novembre con l’ultimo episodio incentrato sulla coltivazione delle olive e la produzione dell’olio in Toscana.

Compagni di viaggio, sempre presenti, saranno gli chef Silvia Cappellazzo, docente itinerante di cucina naturale, e Massimo Pagano, docente all’Istituto Vergani Navarra di Ferrara, che proporranno agli spettatori ricette della tradizione italiana, che si possono realizzare con i prodotti 100% materia prima italiana Le Stagioni d’Italia protagonisti delle varie puntate.

Storia in Bicicletta – Linea Verde è stata seguita, riferisce una nota, nelle prime cinque puntate da una media di 1.897 mila telespettatori con un incremento del 5 % dalla prima puntata alla quinta.

Antonio Posa, direttore Commerciale e Marketing BF Agro-Industriale: “Il successo di pubblico che i nostri mini episodi hanno fatto registrare nelle prime 5 puntate indica che i temi legati alla territorialità, alla stagionalità, ai processi di produzione dei diversi alimenti, alla qualità  di prodotti 100% italiani frutto di un mix tra tradizione, innovazione e rispetto per l’ambiente circostante, sono i driver delle scelte del consumatore italiano, che è sempre più attento a questi fattori.Basandoci su queste rilevazioni, noi di Le Stagioni d’Italia stiamo spingendo la nostra comunicazione per evidenziare questi aspetti che sono gli elementi veri che distinguono, insieme alla qualità, i prodotti le Stagioni d’Italia rispetto ai diversi nostri competitor”.

I contenuti e i materiali andati in onda saranno come sempre disponibili, a partire dal lunedì successivo alla messa in onda, sia su RayPlay.it, nonché sul sito lestagioniditalia.it e su tutti i canali social Le Stagioni d’Italia (Facebook, Instagram e Youtube).