Updating

Connexia vince la gara e diventa l’agenzia creativa di UNICEF Italia. L’incarico è per tutte le campagne di raccolta fondi

Paolo D’Ammassa

Il Comitato Italiano per l’UNICEF, parte integrante della struttura globale dell’UNICEF (Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia), organo sussidiario dell’ONU che ha il mandato di tutelare e promuovere i diritti di bambine, bambini e adolescenti (0-18 anni) in tutto il mondo, nonché di contribuire al miglioramento delle loro condizioni di vita , dopo una gara che ha visto coinvolte 4 agenzie, ha individuato in CONNEXIA il partner creativo per le principali campagne di raccolta fondi in Italia.

Con l’obiettivo di contribuire in maniera rilevante al passaggio da storytelling a storydoing, Connexia, con la direzione creativa di Adriano Aricò e Anna Vasta, lavora sull’interpretazione del value purpose di UNICEF, accompagnando la comunicazione di brand e promuovendo la credibilità e l’impatto concreto che il lavoro di UNICEF ha nella vita di milioni di bambini in tutto il mondo. L’approccio creativo, coerente con le strategie di raccolta fondi, mirerà a mettere al centro il donatore lungo un percorso fatto di presa di coscienza e consapevolezza personale del proprio ruolo e della propria capacità di determinare cambiamenti reali e positivi.

“Siamo molto felici di cominciare un percorso di lavoro insieme a Connexia, che ha interpretato il nostro brief di gara in modo originale e creativo”, dichiara  nella nota Chiara Aluffi Pentini, Marketing & Fundraising Director UNICEF Italia. “Abbiamo scelto Connexia per la sua vocazione di creatività data-driven e perché le persone che abbiamo incontrato ci hanno trasmesso energia e capacità di ascoltare le nostre esigenze”.

Aggiunge Paolo D’Ammassa, Ceo e Founding Partner Connexia: “E’ motivo di grande orgoglio per Connexia poter accompagnare UNICEF Italia in questo percorso. Siamo già al lavoro con la prima campagna integrata sul Natale (stampa, btl, ooh, video, digital e social), che punta a raggiungere e coinvolgere un target il più ampio possibile, e rispetto alla quale ci sentiamo chiamati a impegnarci in prima persona. Con lo stesso approccio abbiamo lavorato alla nuova campagna Pigotta, una delle iniziative di raccolta fondi di maggior successo di UNICEF Italia, che quest’anno sostiene l’istruzione delle bambine in Niger”.