Creative & Communication

AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e ADI – Associazione per il Disegno Industriale presentano Pal Koustav, Irene Schiano Lomoriello e Rossella Scotto di Perrotolo, i tre ricercatori che si sono aggiudicati le fellowship Love Design 2017. Love Design 2017 con i fondi raccolti durante l’iniziativa contribuisce a sostenere una nuova generazione di giovani talenti

Si è conclusa l’ottava edizione di Love Design. Durante l’evento solidale ideato e promosso dal Comitato Lombardia di AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e ADI – Associazione per il Disegno Industriale, sono stati raccolti fondi che verranno destinati a sostenere tre giovani borsisti per tre anni.

“I risultati ottenuti da questa edizione sono veramente eccezionali – commenta nella nota Bona Borromeo, Presidente del Comitato Lombardia AIRC – e sono frutto di un grande lavoro di squadra, a partire da ADI che è al fianco di AIRC fin dalla prima edizione, per proseguire con le 61 aziende che hanno donato oltre 4.000 bellissimi oggetti, i 56 partner, i quasi 200 volontari, i media, il Comune di Milano che ci ha ospitati gratuitamente alla Fabbrica del Vapore, fino ad arrivare ai 15.000 visitatori. Una moltitudine di persone con un grande obiettivo comune: rendere il cancro sempre più curabile”.

Oltre 4.000 sono stati i pezzi di design di brand del settore presentati durante l’evento e 14.000 i biglietti della lotteria venduti, per un totale di circa 230.000 euro netti destinati a sostenere la ricerca oncologica e in particolare il lavoro di Pal Koustav, Irene Schiano Lomoriello e Rossella Scotto di Perrotolo. I tre giovani ricercatori, che si sono aggiudicati le borse triennali, lavoreranno presso l’IFOM – Istituto FIRC di Oncologia Molecolare di Milano e presso l’IEO – Istituto Europeo di Oncologia di Milano. Come per tutti i progetti promossi da AIRC, i destinatari di questi fondi sono stati selezionati attraverso un processo rigoroso, meritocratico e trasparente.

Laureato in Biotecnologie presso l’Amity University, in India, Pal Koustav seguirà il progetto di ricerca ‘Identificazione di mutazioni in regioni enhancer come marcatori prognostici per la stratificazione di pazienti con tumori al seno’, sotto la supervisione del dottor Francesco Ferrari. E’ laureata in Biologia presso l’Università Federico II di Napoli, invece, Irene Schiano Lomoriello; la ricercatrice concentrerà i suoi studi nell’ambito de ‘Il ruolo della proteina endocitica Epsin3 nel tumore al seno e nella regolazione delle cellule staminali mammarie’, con il supporto del professor Pier Paolo Di Fiore. Viene da Napoli anche Rossella Scotto di Perrotolo: laureata alla Federico II in Biotecnologie con indirizzo medico seguirà un progetto di ricerca su ‘Basi molecolari dello splicing alternativo di Myosin VI nella trasformazione cellulare’, sotto la supervisione della dottoressa Simona Polo.

Oltre alla presentazione dei vincitori delle tre fellowship Love Design 2017, ADI e AIRC promuovono il concorso Guarire con il design con l’obiettivo di stimolare la progettazione di prodotti, sistemi di prodotto, servizi, iniziative di intervento sociale e di comunicazione volti a migliorare il rapporto del malato e dei suoi cari con l’ambiente terapeutico, e in generale le relazioni interpersonali nella particolare condizione della malattia e della terapia. Ideato con l’obiettivo di dare maggiore risalto al connubio perfetto fra design e ricerca, fra progettazione e dignità umana, il concorso avrà cadenza biennale e si alternerà all’ormai tradizionale appuntamento di Love Design. La prima edizione del concorso si concluderà il 30 giugno 2018 e la premiazione avverrà in autunno.