Media

Mindshare, al secondo appuntamento con Huddle si discute di intelligenze. 24 interventi hanno interpretato, ciascuno da una prospettiva diversa, il tema dell’evento che si è tenuto presso la sede di Mindshare ad Assago martedì 21 novembre. Intanto, GroupM stima un 2017e a +0,4%. Per il 2018 prevedeva un +2,7%, ma a seguito dell’uscita della Nazionale italiana dai mondiali si attende un calo di -0,5/0,6%

Si è svolta oggi a Milano la seconda edizione italiana di Huddle, format ideato da Mindshare (RECMA 2017 – dato di amministrato 2016:  639 mio), agenzia media che fa capo a GroupM (gruppo WPP) e guidata da Roberto Binaghi, Ceo e Chairman (nella foto a lato), che ha offerto ai partecipanti l’opportunità di condividere – con un palinsesto tailor made – il punto di vista di una rosa di relatori con esperienze provenienti dal mondo dell’editoria e del broadcasting, dell’imprenditoria, del digitale, dello sport e dello spettacolo.

Spiega Binaghi: “Huddle significa raggrupparsi, stare insieme. Per la seconda volta dopo il successo dello scorso anno abbiamo offerto ai clienti, ai colleghi ed in generale alla nostra community l’opportunità di ritrovarsi a discutere in modo concreto ed informale di un tema importante per la media industry. Quest’anno il tema è Intelligenze. Sì, intelligenze al plurale: non ci siamo infatti limitati ad approfondire i temi più caldi legati all’intelligenza artificiale e al machine learning, ma abbiamo parlato di tutte le intelligenze, da quella sociale a quella cinetica, da quella spaziale a quella logico matematica. Nessuno schema e porte aperte alle menti più brillanti, coerentemente con il pensiero originale che è al centro dei valori di Mindshare e con la sua mission #Speed #Teamwork# Provocation. Credo che attraverso Huddle abbiamo dimostrato una volta in più di essere al passo con i tempi. Una azienda al centro dello Zeitgeist. Dinamica, veloce e curiosa”.

Photo credits Max Rinaldi
Photo credits Max Rinaldi

Sono intervenuti:

Urbano Cairo – Presidente di Cairo Communication e Presidente RCS MediaGroup, Beppe Severgnini – Vice Direttore del Corriere della Sera e Direttore 7, Matteo Arpe – Presidente e AD Sator Spa, Marco Fassone – CEO AC Milan insieme a Franco Baresi – Brand Ambassador AC Milan, Fabio Vaccarono – Managing Director Google Italy, Linus – Direttore artistico Radio DeeJay, Piero Chiambretti – Mediaset, Giuseppe Cruciani – Conduttore del La Zanzara di Radio24, Luigi Maccallini – Retail Communication Manager BNL insieme a Ugo Giusino Parodi – Founder Mosaicoon, Maurizio Molinari – Direttore de La Stampa, Paola Maugeri – Virgin Radio insieme a Annalisa Monfreda – Direttore di Donna Moderna, Mark Adams – SVP and Head of Innovation at Vice, Roni Burrell – Director Verizon Ventures Israel, Ceren Doganay-Karaca – EMEA Agency Lead, WPP at Facebook, Alessandro Bonan, Fayna, Gianluca Di Marzio – Sky Sport, Matteo Flora – Founder & Ceo The Fool insieme a Pasquale Diaferia – Creative Chairman at Special Team, Luca Giuratrabocchetta – Country Leader Amazon Web Services Italy, Michele Mezza – Direttore Pollicina Academy – Filosofo della scienza, PanPers – Twentyfourseven, Enrico Quaroni-General Manager Sizmek Italy, Marinella Soldi – Presidente and MD Southern Europe at Discovery Communications, Cristina Spinelli – Head of Partnership at Buzzoole insieme a Valeria Finizio – Senior Sales Manager at Buzzoole, Ilaria Zampori – General Manager Quantcast insieme a Adriano Bacconi – Sport Consultant & Data Scientist.

Durante l’arco della giornata erano inoltre disponibili 5 ‘Experience Room’ permanenti attraverso le quali gli ospiti hanno potuto accedere – tra un intervento e l’altro – a nuove scoperte: Google House, Retail Experience Room di Relatech, IBM Business Partner, Chatbot Room di Hej!, Binge Room di Smallfish, SafiloXpace.