Rubriche / Immagini, Video, Suono

Wycon sceglie il modello Emil Andersson per la nuova collezione di make up

19
Jun

Schermata 2017-06-17 alle 00.33.21

Che non a caso si chiama Androgyny.  “Non dobbiamo considerare la campagna come una mossa scandalistica per attirare i riflettori”, spiega nella nota Fabio Formisano, Head of Marketing & Communication. “Il mood e la storia che vogliamo raccontare sono un elemento di rottura, per l’approccio e il tema nel settore della cosmetica, meno abituata a esperienze di questo tipo, se non di recente e a livello internazionale.  Non lo sono però sicuramente per lo story telling di Wycon, che con progetti charity – contro la violenza sulle donne o per supportare la ricerca contro il tumore al seno -, iniziative speciali e i diversi contenitori che ci permettono di veicolare realtà sulle quali vogliamo focalizzare l’attenzione,
è arrivato a questo importante step solo seguendo un’evoluzione naturale. Abbiamo sempre dato al nostro pubblico e ai nostri consumatori delle figure forti che fossero d’ispirazione,
ma anche per indagare attraverso i nostri prodotti una panoramica umana che vuole raccontarsi, e sceglie il make up come mezzo d’espressione”.

 










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie