06
Oct

Schermata 2017-10-06 alle 09.43.28

Publicis Groupe annuncia la nomina di Emanuele Saffirio (nella foto) a President di Publicis Groupe in Italia. La nomina si inserisce nel contesto della trasformazione di Publicis Groupe avviata due anni fa e che ha portato all’adozione del modello The Power of One, abbattendo le barriere tra le diverse aree di competenza del Gruppo e mettendo i clienti al centro dell’intera organizzazione.

L’Italia è il terzo Paese ad adottare il modello del Country Leadership Team, dopo la nomina di Agathe Bousquet in Francia e di Annette King nel Regno Unito.

La nomina di Emanuele Saffirio permetterà al Gruppo di accelerare questo percorso in Italia, in modo da rispondere ancora più tempestivamente alle richieste del mercato di soluzioni end-to-end e consulenza ad ampio spettro. Saffirio comincerà nel suo ruolo il 9 ottobre e riporterà direttamente ad Arthur Sadoun, Chairman and Ceo di Publicis Groupe. Saffirio è il fondatore di STV, l’agenzia successivamente venduta ad Omnicom nel 2011. Più recentemente ha ricoperto il ruolo di Ceo di STV DDB.

Louis Tohmé assume il ruolo di CFO di Publicis Groupe in Italia. Riporterà ad Emanuele e a Jean-Michel Etienne (EVP e CFO di Publicis Groupe) e supervisionerà tutte le attività finanziarie in Italia. Louis ricopriva precedentemente il ruolo di CFO di Publicis Communications in Italia.

“Il nostro modello di business, The Power of One, che ha posto realmente i nostri clienti al centro del mondo Publicis, è stato adottato con successo in tutto il nostro network. Anche in Italia la crescente collaborazione tra gli hub creativi, media e technology offre già ai nostri clienti il meglio di tutte le risorse del Gruppo. Dopo l’arrivo di Agathe Bousquet in Francia e quello di Annette King nel Regno Unito, la nomina di Emanuele Saffirio a President di Publicis Groupe in Italia è un ulteriore passo avanti nella nostra organizzazione. Il compito di Emanuele sarà quello di promuovere ulteriormente la collaborazione tra le nostre Solution, rafforzare la relazione con i nostri clienti e confermare presso di loro il nostro ruolo di partner strategici, dotati della competenza e della visione necessarie ad aiutarli ad affrontare il cambiamento radicale in atto nei modelli di business e di comunicazione” spiega nella nota Sadoun.

Aggiunge Saffirio: “Ritengo che Publicis, in virtù delle acquisizioni degli ultimi anni e della decisione con la quale si sta portando avanti il cambiamento, sia il gruppo meglio attrezzato per affrontare le sfide epocali che coinvolgono il nostro settore. Essere stato chiamato alla sua guida in Italia rappresenta al tempo stesso un grande onore ed un’enorme responsabilità.”

Entrambi lavoreranno a stretto contatto con:

– Daniela Canegallo, Ceo Publicis Communications, la solution che comprende le agenzie creative Leo Burnett, Publicis e Saatchi & Saatchi

– Luca Montani, Ceo ublicis Media, che racchiude le agenzie media Zenith, Starcom e Blue 449

– Roberto Leonelli, Ceo Publicis Sapient, che raccoglie i professionisti digital, technology e di consulenza Sapient Razorfish

Publicis Groupe in Italia presidia con un’offerta coordinata tutte le discipline della comunicazione, impiegando circa 1380 professionisti nelle sedi di Milano, Roma, Torino e Bologna e comprende Publicis Communications, Publicis Media e Publicis Sapient, di cui fanno parte i brand Leo Burnett, Saatchi & Saatchi, Publicis Italia, MSLGROUP, BCube, Prodigious, Zenith, Starcom, Blue449 e Sapient Razorfish.

Chi è Emanuele Saffirio
Emanuele Saffirio, 49 anni, si è laureato in Economia Aziendale alla Bocconi di Milano. Ha iniziato la propria carriera in Euro RSCG Media, a Parigi, presso l’agenzia media incaricata della gestione dei clienti internazionali. Dopo un passaggio a Londra, nel gruppo di coordinamento internazionale dedicato al cliente Procter&Gamble, è rientrato in Italia nel 1996, alla BGS DMB&B. In questa agenzia (successivamente divenuta BGS D’Arcy e poi confluita in Leo Burnett) ha ricoperto vari ruoli, da Account Supervisor fino a Managing Director del Fiat Coordination Center (il gruppo costruito per gestire la comunicazione del Gruppo Fiat a livello internazionale). Nel 2004, insieme ad Aurelio Tortelli e Francesco Vigoriti, ha fondato la STV, divenuta in breve tempo una delle agenzie indipendenti più interessanti del panorama nazionale e scelta da clienti quali Fiat, Intesa Sanpaolo, Coca-Cola e Mediaset Premium. Nel 2011 STV è entrata a far parte del gruppo Omnicom, dando vita alla STV DDB, della quale Emanuele è stato Amministratore Delegato fino al 2016.










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie