27
Jul

MediaCom e la sua unit unconventional MediaCom Beyond Advertising hanno lanciato in questi giorni il video seeding delle candid opera realizzate poche settimane fa per la Fondazione Arena di Verona con Mai Tai e lo fanno grazie al supporto digital pr di GroupM.

I clip realizzati in quattro locali di Milano, in cui attori professionisti stupivano i consumatori rispondendo alle loro ordinazioni con citazioni dalle opere in cartellone, vengono ora diffusi da MediaCom nella blogosfera per aumentarne la visibilità. Un modo per promuovere gli spettacoli dell’estate all’Arena che gode del coordinamento pubbliche relazioni di Juicy PR.

Ma le novità MediaCom per la comunicazione della stagione lirica 2012 all’Arena non si fermano qui.

Al piano digital degli anni scorsi si aggiungono quest’anno un’applicazione mobile su Android e iPhone promossa in click-to-download per tenere aggiornati gli appassionati d’opera e  la gestione delle attività su Pinterest e Foursquare (grazie al supporto di H-Art e GroupM). Su questi due canali social, l’Arena di Verona gode ora di una presenza istituzionale, più efficace ed organizzata, già forte delle  interazioni spontanee effettuate dagli spettatori in passato.

L’agenzia media non fa mancare il supporto display a performance e le attività sem per spingere la vendita di biglietti in Italia e in Germania e rinforza la presenza editoriale e pubblicitaria su Facebook. Sul social network, H-Art ha realizzato una versione inglese e una tedesca della pagina italiana

ufficiale del teatro, intercettando i due bacini d’utenza estera più interessanti.

L’approccio multimedia alla comunicazione della stagione lirica, inoltre, si è sviluppato su tv, su una selezione di stampa periodica e radio per aumentarne l’efficienza, oltre che in esterna nelle stazioni di Milano Centrale, Verona e Venezia Mestre e in street marketing sulle rive del Garda.

Completano il quadro delle attività due iniziative speciali. ‘L’amore dà spettacolo’, realizzata in collaborazione con RCS InProject, include attività online, mobile, tablet, redazionali e publiredazionali, oltre a formati come la sovracopertina di A geolocalizzata su Triveneto, Lombardia e Emilia Romagna o come le tre colonne consecutive sulla pagina destra, che offrono visibilità alla stagione lirica sui periodici A, Io Donna e Sette, anche nelle pagine delle cover story.

Sempre in sinergia fra online e off line, infine, è l’iniziativa speciale su Condé Nast, nella quale la comunicazione tabellare e publiredazionale si fonde con un’attività fra stampa e online in realtà aumentata su Aurasma e con il presidio online di Style e Vanity Fair.