22
Nov

Schermata 2012-11-22 alle 11.21.53

Si tratta di un evento e di un’idea nata dall’agenzia che ha per ceo Giorgio Brenna (direzione creativa esecutiva di Paolo Dematteis e Riccardo Robiglio) e sostenuta dalla maison Westwood, da sempre schierata sui temi d’interesse sociale. Il building e le vetrine dello store Vivienne Westwood di Corso Venezia a Milano, a partire dal 23 di novembre, presenteranno un allestimento particolare: protagonista un manichino con i segni evidenti di violenza, quelli che restano, nella realtà, sul corpo di una vittima.

L’invito è di denunciare, perché la situazione è molto grave come dichiara il titolo ‘1 donna su 3 è vittima di violenza. Non tacere’. Infatti, in Italia, secondo gli ultimi dati Istat 6 milioni e 743mila donne hanno subito violenza fisica e sessuale. Tre milioni di donne hanno subito aggressioni durante una relazione o dopo averla troncata. E ogni anno le violenze di mariti, fidanzati o ex portano alla morte oltre cento donne. Senza distinzioni di classe sociale, culturale e di ceto economico. Il 25 novembre si celebra la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.

Credit
Agenzia: Leo Burnett
Direzione Creativa Esecutiva: Paolo Dematteis, Riccardo Robiglio
Direzione Creativa: Licia Martella, Daniele Marrone
Copywriter: Emiliano Antonetti
Art Director: Sabrina Nocchi, Domenico Roselli
Designer: Susanna Contoli, Giovanni Pesce
Account Director: Acsinia Messina
Account Executive: Federica Giacomotti
Casa di produzione: Bedeschi Film
Fotografi: FM Phototographers










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie