12
Sep

Oltre 6mila zone wifi gratuite negli spazi pubblici delle città europee. E’ questo il progetto WiFi4EU per l’accesso gratuito alla rete approvato oggi in via definitiva dal Parlamento Ue a larghissima maggioranza (582 sì, 98 no e 9 astensioni). Lo riporta l’Ansa.

Saranno gli enti pubblici interessati a dover far domanda alla Ue, che si impegna a utilizzare i fondi necessari all’attuazione del progetto in maniera geograficamente equilibrata e sulla base dell’ordine di arrivo delle richieste. Potranno aderire a WiFi4EU biblioteche, amministrazioni, ospedali e altre strutture pubbliche.

Per ottenere i fondi, gli enti pubblici dovranno coprire i costi operativi della rete per almeno tre anni e offrire agli utenti una connessione gratuita, facile da accedere e sicura.

Inoltre, i fondi Ue potranno essere utilizzati solo a condizione che siano esclusi sia la pubblicità che l’utilizzo di dati personali a fini commerciali. Saranno inoltre scartati i progetti in aree con offerte analoghe gratuite pubbliche o private. L’accesso deve essere fornito nelle lingue dello stato membro interessato e, se possibile, in altre lingue ufficiali dell’Ue.










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie