21
Dec

‘Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere’. Nessuna frase ci è apparsa tanto perfetta come questa del Mahatma Gandhi per fare a tutti voi, lettori, sostenitori, agenzie, aziende, concessionarie, case di produzione, professionisti, studenti e protagonisti vari dell’universo della comunicazione, i nostri più caldi auguri per il Natale e l’anno nuovo che ognuno dentro sé desidera.

E se guardandoci allo specchio, da domani, anzi da subito, saremo veramente capaci di trasformarci nel cambiamento che vogliamo vedere, non c’è dubbio che qualche cosa di grande succederà. Tanto possono le piccole rivoluzioni individuali. Soprattutto in un contesto come l’attuale, dove tutto riporta all’individuo, alla sua centralità, al suo essere cosmo del cosmo, forte del potere che un virtuoso contagio è in grado di generare, dilagando real time, worldwide.

Auguri, auguri, auguri, dunque. Con la speranza che alla ripartenza, il sette di gennaio, le prospettive siano proprio quelle auspicate.

 










Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito.
Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.Proseguendo con la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie